5 consigli per concludere una stagione estiva al Top

1. Evitare la disidratazione

Durante la stagione estiva, quando la temperatura e l’umidità sono elevate, è indispensabile introdurre molti liquidi per contrastare la disidratazione causata da eccessiva sudorazione.

2. Acqua e cibi di stagione

 

Bere frequentemente acqua durante la giornata anche se non si avverte il senso di sete. L’acqua è ricca di sali minerali come anche alcuni cibi freschi e di stagione ne sono ricchi oltre a contenere anche le vitamine. Particolare attenzione alle bevande molto fredde, mentre, da ridurre al minimo bevande alcoliche.

 

3. Frutta e verdura come spezza fame

Via libera a frutta e verdura di stagione variando in base al colore. Tra quelli più ricchi di acqua, sali minerali e vitamine ricordiamo: melone, anguria, ananas, mirtilli, pere pomodori, cetrioli, sedano, lattuga o zucchine. Ottimo l’utilizzo come spezza fame tra un pasto, si può scegliere di consumarli interi oppure si può optare per preziosi centrifugati di frutta e/o verdura o ancora scegliendo golosi frullati a base di frutta fresca. Ovviamente ricordate di non eccedere e rispettare le consigliate porzioni giornaliere.

4. Evitare alcuni alimenti

Consumare cibi leggeri evitando fritture, grassi, cibi piccanti, condimenti troppo elaborati che possono rallentare i processi digestivi. Pertanto, privilegiate pesce fresco per la sua alta digeribilità.

 

5. Golose trasgressioni

Per la felicità dei più piccoli e non solo, assumere con moderazione una piccola coppa di gelato artigianale (un paio di palline, crema/frutta) con gherigli di noci, scaglie di mandorle o nocciole tritate; raramente dopo pranzo o cena e soprattutto mai in sostituzione al pasto principale (non potrà mai sostituirlo) ma preferibilmente per uno spuntino. Limitare l’assunzione di sorbetti e ghiaccioli, fonte di zuccheri semplici.

Ricordate: la corretta alimentazione non và mai in vacanza soprattutto durante l’estate!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *