Basilicata protagonista all’Infiorata Storica di Roma con le Pro Loco di Rotonda e Tramutola

Tanti i visitatori e i turisti all’Infiorata Storica di Roma che hanno avuto la possibilità di ammirare le variegate composizioni dell’esposizione realizzata fra via della Conciliazione e piazza Pio XII dedicate ai Santi Patroni della città, Pietro e Paolo, e al Santo Padre. La Basilicata protagonista con le Pro Loco di Rotonda e Tramutola accompagnate dal vicesindaco di Rotonda Giulia De Cristofaro e dal Sindaco di Tramutola Francesco Carile, che grazie al lavoro infaticabile di un centinaio di volontari hanno realizzato due quadri dedicati a Sant’Antonio di Padova protettore dei rotondesi e la Madonna dei Miracoli in una barca di rose protettrice dei tramutolesi.

Un risultato importante, unico, nato dalla volontà dell’Unione Nazionale delle Pro Loco presieduta da Antonino La Spina, di affiancare all’Infiorata Storica di Roma, promossa dalla Pro Loco Roma Capitale rappresentata dall’instancabile Lucia Rosi, uno spaccato delle tradizioni delle singole regioni. “Apprezzamento, interesse, e curiosità manifestati da migliaia di visitatori e turisti anche stranieri ci ripaga per l’enorme sforzo organizzativo sostenuto, per valorizzare l’identità e le tradizioni dei nostri borghi lucani” ha sottolineato il presidente dell’Unione Pro Loco Basilicata, Rocco Franciosa. “Ringrazio le Pro Loco di Rotonda e Tramutola, i tanti volontari, che in un contesto straordinario – continua il Presidente regionale Franciosa – facendo conoscere le nostre comunità, dando ancora una volta senso concreto alla promozione e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale”.

 

La Pro Loco Rotonda Eventi con la presidente Daniela Nicolai ha espresso il proprio ringraziamento a tutti quelli che hanno dato un personale contributo alla realizzazione dell’infiorata in particolare il Comune di Rotonda, il Parroco Don Stefano Nicolao, l’Azione Cattolica Rotonda e tutti coloro che, a vario titolo, hanno prestato il loro aiuto per la riuscita dell’evento. E’ doveroso – ha continuato Daniela Nicolai – ringraziare la Pro Loco Tramutala perché senza il loro aiuto non avremmo potuto trasportare i quintali di sale fino alla nostra postazione in via della Conciliazione”.

Il Presidente della Pro Loco Tramutola, Vincenzo Lo Sasso ci ha tenuto a rimarcare “dal 2010 siamo cresciuti tantissimo, abbiamo messo in atto tanti eventi alcuni che hanno riscosso particolare successo. Ad aiutarci tante persone che con impegno e sacrificio misurato in tempo sottratto al lavoro e agli affetti personali fanno sì che si possa innovare e crescere. Un sentito ringraziamento – ha concluso il Presidente della Pro Loco Tramutola – a tutti i volontari che da un mese hanno preparato meticolosamente i fiori e le altre materie per la realizzazione del quadro. Grazie anche al nostro sindaco Francesco Carile e all’assessore Claudio Sacco per aver creduto in questo evento e supportandoci con la loro presenza.

All’Unpli e al presidente regionale Rocco Franciosa un ringraziamento particolare per averci dato la possibilità di partecipare con la Pro Loco Rotonda e a Michele Zuardi, presidente della Pro Loco Bella nostri predecessori per i preziosi consigli”. La mattinata si è conclusa con il saluto del Santo Padre durante l’Angelus e la consegna da parte di Unpli Nazionale e Pro Loco Roma Capitale di una targa ricordo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *