È stato un intenso lungo periodo in cui siamo stati travolti da un evento inaspettato – l’emergenza da Covid-19 – che ci ha “bloccati in tutti i sensi” per il lavoro, la scuola, l’attività fisica, ecc. e ci ha visti protagonisti per il bene dell’altro. (È stato) Un momento di riflessione per tutti tra paure, ansie, stress, ecc. con un unico aspetto positivo: migliorare l’utilizzo delle nuove strategie di sopravvivenza.

Già! Abbiamo dovuto rinunciare alle nostre abitudini quotidiane, tra le più semplici quella di uscire per incontrare gli amici e scambiarsi chiacchiere ad una distanza ravvicinata magari al bar davanti ad un caffè e, al tempo stesso, migliorare la nostra capacità di impiego dei nuovi mezzi di comunicazione per sentirci meno soli e più vicini. Per il bene di tutti, abbiamo rinunciato alle passeggiate all’aperto con gli amici e all’attività fisica in palestra scoprendo così un modo diverso per non fermarsi e non lasciarsi andare alla sedentarietà, alla monotonia delle quattro mura di casa ed al tanto temuto divano e, così, abbiamo impiegato il nostro tempo utile per fare ginnastica in casa.

In ultimo ma non meno importante: la nostra alimentazione che fine ha fatto?

Certamente la quarantena ci ha consegnato (dato a disposizione) tutto il tempo utile e necessario per dedicarci di più a noi e preparare anche alimenti di prima necessità che sulla tavola degli italiani non devono mancare come il pane, la pasta, i cornetti per la prima colazione, ecc. tutto fatto esclusivamente in casa poiché costretti e con l’uso di ingredienti selezionati di qualità (lievito madre, farine selezionate tipo 1, 2, 0, olio EVO di produzione locale, uova biologiche, ecc. )

Insomma, un lungo periodo di isolamento da cui trarre per certi versi degli aspetti positivi e, per alcuni, si è anche trasformato in una grande opportunità per prenderci cura di noi a causa delle restrizione nelle ed in assenza delle uscite serali con gli amici.

Bene! Dove siete rimasti?

Proviamo a ricominciare insieme con alcuni semplici consigli utili anche per tutti coloro che vorrebbero iniziare un nuovo percorso nutrizionale. Inizialmente, è fondamentale evitare l’eccesso di sale, grassi cattivi e zuccheri semplici contenuti in una lunga lista di prodotti – calorici, poco nutrienti e di scarso valore nutrizionale – che predispongono al sovrappeso, all’obesità ed in genere a patologie.

Pronti? Ripartiamo insieme da qui.

Ricordatevi di idratarvi a sufficienza, almeno 1,5 litri di acqua liscia al giorno evitando l’uso di bevande zuccherate, gassate, light e tutte le bibite ricche di coloranti e conservanti, ecc.