Hortus Cafè: la scuola si fa “giardino delle idee”!

Riscoprire il desiderio di conversare con se stessi, magari ispirati da un buon libro, con i compagni di classe durante le pause, o con l’insegnante, in un’ottica innovativa di ambiente-lavoro a contatto con la natura, è il fine dell’Hortus Cafè: un compito-regalo offerto in custodia agli studenti di tutta la scuola. La scuola nello specifico è una delle più storiche e prestigiose della città di Bari: l‘istituto Margherita che quest’anno si accinge a compiere il 120° compleanno.
Prato, fiori, alberi ornamentali, il simbolo rigenerativo dell’acqua, arredi da giardino e uno spazio murale destinato all’arte pittorica costituiscono gli obiettivi e i mezzi di un progetto per la ideazione-realizzazione di un’aula-giardino che anela alla riscoperta del bello. Un bello non ideale, ma realizzabile e godibile.

Un “concorso di idee”, interno all’istituto guidato da, a cui sono stati invitati a partecipare tutti gli studenti della scuola media, come vero compito di realtà, per la proposta di idee e schizzi grafici in scala, sulla base di immagini di ispirazione e materiali testuali forniti dai docenti e disponibili sulla piattaforma WeSchool, creata ad hoc e dedicata alla didattica digitale delle Flipped Classroom.  

Tutte le proposte progettuali dei ragazzi sono state valutate da una Commissione interna all’Istituto, che ha scelto come progetto vincitore quello dell’alunna Gaia Carmosino, della classe II, divenuto poi base per il lavoro eseguito.

Grande partecipazione all’evento di inaugurazione dell’Hortus Cafè, avvenuta il 21 maggio 2019. Entusiasmo, emozione e confronto, fra scuola e famiglie, unite a sostegno di un’iniziativa innovativa e formativa, di cui i ragazzi iniziano già ad apprezzare i benefici, con le prime lezioni svolte all’interno di un ambiente-lavoro immerso nel verde, coccolati dal suono dell’acqua del suo laghetto e dai raggi del sole. Imparare il rispetto per l’ambiente fisico e sociale, la capacità di adattarsi e stimolare la propria creatività e concentrazione, in modo nuovo ed inconsueto, raccontarsi episodi di storia dell’arte… ecco le prime tematiche di un’esperienza che aspirava a valorizzare la propria capacità ideativa-realizzativa, e che accompagnerà gli alunni della scuola con altri laboratori formativi per tutti i prossimi anni.

 

DOCENTI REFERENTI

Prof.ssa arch. Gabriella Ruina – Arte e Immagine    Team coordinator

Prof. Gabriele Carofiglio – Scienze

Prof. Giuseppe Mariani – Tecnologia

 

Gestore scolastico suor Elena Pacini 

Coordinatrice attività educative e didattiche prof.ssa Gianna Maria Paola Tarantino.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *