Il “Ponte Tibetano” più lungo del mondo presto in Basilicata

 

L’infrastruttura turistica sarà la passerella escursionistica più lunga al mondo, settecento metri, installata nell’abbraccio montuoso del Comune di Castelsaraceno, un piccolo Comune in provincia di Potenza di poco più di mille abitanti, Paese dei due Parchi.

Il “Ponte tra i due Parchi” sarà sospeso ad un’altezza di circa 80 metri sul canyon lucano. La dichiarazione alla stampa del Comune di Castelsaraceno lo definisce “il perimetro di congiunzione tra una natura rigogliosa e il suo centro abitato“.

Il progetto sarà finanziato dalla Regione Basilicata. Un milione e mezzo di euro provenienti dalle royalty del petrolio, l’investimento previsto per la realizzazione del “ricettore turistico”.

Fiduciosa soddisfazione viene espressa dal Sindaco Rocco Rosano il quale sottolinea la “possibile prospettiva di sviluppo economico e turistico” in un territorio che offre già attrattori come l’arrampicata su roccia e il parapendio e che si arricchisce così aggiungendo valore ed interesse per quanti decidessero di orientarvi la propria scelta.

[Immagini: Facebook]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *