Passione, ragione e sorrisi di Peppone al Cibò di Potenza

La parola viaggio, dall’etimo viatĭcum, nel suo profondo significato esprime la necessità di fare provvista di beni prima di partire per qualunque meta: noi di Typigo abbiamo trovato il posto perfetto ed è Cibò a Potenza!

peppone-00

Questo bistrot – ma pure bar, enoteca e dispensa a servizio della cucina– è arredato con cura e attenzione dei dettagli, con equilibrio cromatico e creativo riutilizzo di mobili in arte povera: anima e “animatore” di questa insegna è Peppone e la sua capacità di intrecciare passione e ragione, spinta razionale ed emozionale, nel “censire” le gastronomie Lucane e della nostra Penisola.

peppone-03

La qualità della dispensa vive anche di storie che si celano dietro ogni prodotto, come quella di Funky Tomato – e il suo impegno a combattere lo sfruttamento agricolo e il caporalato nelle campagne di Basilicata, Puglia e Campania – della lenticchia di Potenza, dei salumi e formaggi di Vincenzo Mancino definito il “salvatore” del Conciato di San Vittore, del latte nobile della Taverna Centomani, del Lucano pastificio Caterina, dell’uovo di selva prodotto da galline che razzolano liberamente nei boschi della Valtellina o del magnifico Giamaica caffè del torrefattore Gianni Frasi.

peppone-02

Da Cibò si manifesta una certa sacralità verso il buon cibo e attraverso i piatti dello chef Marco Pietrafesa si esprime al commensale/esploratore sotto forma di avventura gustativa. Non resta che riempire il vostro ventre, ascoltare le storie di Peppone e tornare a casa con qualche cadeau gastronomico.

CibòPiazza della Costituzione Italiana, 44/45. Potenza. Tel. +39  0971 35688

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *